Chef curioso ed eclettico, Luigi Otgianu ha negli anni affinato l’arte della panificazione e della lavorazione dei salumi e dei formaggi-pecorino e parmigiano reggiano in particolare, oltre che della pasta fresca, ripiena e non.

 

Esperto di maturazione, frollatura e tipi di tagli, propone a Il calice d’Oro, tra le altre creazioni, secondi di carne riusciti e raffinati, capaci di esaltare la genuinità e la peculiarità delle carni scelte.

Di origine sarda, ha iniziato in Sardegna la sua formazione nel settore food, terminata poi a Serramazzoni, nel modenese.

Ha lavorato come cuoco nelle cucine di hotel rinomati, ristoranti e trattorie storiche nel parmense- su tutte la Trattoria Corrieri, una delle più prestigiose di Parma e provincia, menzionata più volte da Gambero Rosso.

La schiettezza e la consistenza della cucina emiliana incontrano l‘autenticità culinaria sarda, in una reinvenzione mai iconoclasta delle forme, dei sentori e dei colori della tradizione. Il bilanciamento sapiente di sapori spiccatamente riconoscibili e innovazione gourmet è la cifra caratteristica di una cucina di prodotto, dove a prevalere è la materia prima locale, protagonista talvolta di rivisitazioni cromaticamente accattivanti, perfetto connubio di gusto e estro creativo.